Lavorare all'Estero

Offerte di lavoro all'estero

Lavorare a Dubai: le offerte per gli italiani

Lavorare a Dubai: i pro e i contro

DubaiGrazie alla sua economia, tra le più vivaci e floride al mondo, Dubai è diventata negli ultimi anni una delle mete preferite da professionisti e lavoratori che decidono di trasferirsi nella capitale dell’omonimo Emirato Arabo. Si tratta di persone provenienti da tutto il mondo, attratte soprattutto dalle diverse opportunità di lavoro.

Lavorare a Dubai per aziende italiane o imprese del posto è, infatti, molto alettante. Le possibilità di fare carriera sono molte, il che rende questa località una destinazione ideale per chiunque voglia lavorare all’estero. Anche la qualità della vita è molto alta con servizi efficienti e un sistema sanitario di alto livello.

Ma non sono queste le uniche ragioni perché lavorare a Dubai conviene. Tra i vantaggi troviamo:



  1. Stipendi alti: lavorare a Dubai significa poter godere di stipendi più alti rispetto a quelli di molti paesi occidentali, grazie al particolare sistema fiscale che, non prevedendo tassazione personale, si traduce in stipendi netti superiori. Solitamente gli stipendi sono stabiliti con un'entità che comprende la possibilità di coprire varie spese come la casa, la sanità, la scuola per i figli oltre a includere ulteriori bonus. Oltre allo stipendio è previsto il pagamento di una indennità di fine contratto, una sorta di liquidazione che, essendo calcolata sullo stipendio, può essere decisamente sostanziosa. Per quanto riguarda l'orario di lavoro esso è molto variabile, a seconda dei lavori e dei contesti. Ufficialmente gli uffici aprono tra le 8.30 e le 9.00 e chiudono tra le 17.30 e le 18.00. Se la settimana lavorativa è di cinque giorni i giorni di riposo sono il venerdì e il sabato. Durante il mese di Ramadan alcune aziende riducono l'orario di lavoro giornaliero a sei ore.
  2. Tassazione agevolata: il sistema fiscale negli Emirati Arabi è tra i più competitivi del mondo. Le impose su redditi personali e societari sono quasi nulli, ci sono ulteriori vantaggi all'interno delle così dette “free zone”, e non c’è alcuna imposta sui rendimenti finanziari. Difficile immaginare un contesto più vantaggioso per chi lavora e competitivo per chi fa impresa. Il governo di Dubai ha capito quanto fosse essenziale attrarre investimenti esteri per diversificare un'economia che non poteva più basarsi solo sull'esportazione del petrolio. Lavorare da Dubai e pagare le tasse in Italia? Se si prende la residenza fiscale a Dubai, non si pagheranno le tasse in Italia evitando così la doppia imposizione.
  3. Posizione geografica strategica e forza lavoro multiculturale: a Dubai ci sono lavoratori provenienti da ogni parte del mondo. È un centro finanziario e commerciale globale che offre moltissime opportunità a coloro che sognano in grande. Inoltre potrebbe essere una piattaforma di lancio se desiderate lavorare e trasferirvi in altri paesi, ad esempio Canada, Australia, Hong Kong e così via.
  4. Ambiente sicuro: per gli expat, la sicurezza in particolare è un fattore chiave per lavorare all'estero. Non importa a che ora del giorno uscite, a Dubai potete camminare liberamente per le strade senza il timore di essere attaccati o rapinati. Il tasso di criminalità nell'Emirato è quasi inesistente e la polizia è efficiente e veloce.
  5. Il viaggio di ritorno gratuito a casa: la maggior parte dei pacchetti per la relocation degli expat include 30 giorni di ferie pagate ogni 12-18 mesi incluso il biglietto di andata e ritorno per il Paese di origine;
  6. Perfetto per lavorare e studiare: rispetto agli altri Emirati Arabi, a Dubai tutti parlano inglese, per questo è il posto perfetto per studiare e lavorare, approfondire la coscienza dell’inglese e aggiungere questa esperienza al vostro curriculum.

Per ogni pro, ci sono ovviamente i contro. Uno dei primi svantaggi è il clima torrido con un’umidità che sale fino a oltre il 90% in piena estate. A Dubai c’è sempre molto traffico e caos con tanti cantieri rumorosi ovunque. Ma se questo non vi spaventa allora vivere e lavorare a Dubai potrebbe essere la soluzione giusta per voi.

Lavorare a Dubai cosa serve: documenti e permessi

Una volta capito che questa è la destinazione giusta per voi, una delle prime cose da fare è informarsi sui documenti necessari per lavorare a Dubai, sui permessi e in generale su cosa fare per lavorare a Dubai senza problemi.

Iniziamo col dire che per entrare a Dubai è necessario avere un passaporto in corso di validità. Gli italiani che scelgono di lavorare negli Emirati hanno bisogno di un particolare visto e permesso di lavoro. Per quanti hanno avuto la fortuna di trovare lavoro a Dubai dall’Italia sarà molto probabile che sia l’azienda stessa, italiana o straniere che sia, ad occuparsi di tutte le pratiche.

Tre sono i visti con cui è possibile andare a lavorare a Dubai, da richiedere all’Ambasciata degli Emirati Arabi:

  1. Visto di transito: richiesto da un garante, è valido pochi giorni ed è solitamente rilasciato a chi effettua un viaggio di lavoro di breve durata nel Paese.
  2. Visto business: della durata di 90 giorni, può essere richiesto da tutti coloro che intendono andare nel Paese per affari oppure per aprire un’impresa in loco.
  3. Labour Card e permesso di residenza: il primo è il documento necessario agli italiani (e a tutti gli stranieri) per lavorare a Dubai. Rilasciato dopo alcuni esami medici, si tratta di una sorta di documento di identità da portare sempre con sé anche perché il passaporto viene solitamente trattenuto dal datore di lavoro. Il permesso di residenza, invece, è valido per 3 anni: bisogna avere un’età inferiore ai 50 anni e non lasciare Dubai durante i primi sei mesi di permanenza.

Le professioni più richieste a Dubai

I settori dove è più facile trovare lavoro a Dubai sono quelli del commercio e del turismo, ma anche dell’IT. In particolare è il turismo negli ultimi anni ad attrarre molte figure professionali. A Dubai si trovano alcuni tra i migliori alberghi del mondo che necessitano di svariate figure professionali dal momento che molte di queste strutture recettive sono anche utilizzate per organizzare meeting e convegni di carattere internazionale. Cuoco, cameriere, barman, barista: sono le professionalità più ricercate a Dubai.

Altre opportunità per lavorare a Dubai sono date da quello che abbiamo chiamato turismo sanitario. Dubai è il polo sanitario e vacanziero del benessere più grande del mondo. Centri benessere tra i più attrezzati al mondo si uniscono al Dubai Healthcare City, mega polo sanitario. Tutto ciò si traduce in una notevole opportunità di investimento per imprenditori del settore attrezzature per lo sport e il benessere, e anche per aziende produttrici di materiale tecno-medicale. Ma ovviamente questo significa anche continua ricerca di personale sanitario e esperto di attività legate al benessere.

Bene anche per chi vuole lavorare a Dubai come architetto, ingegnere, insegnante, informatico. Non c'è dubbio che l'IT sia uno dei settori a maggiore capacità di assorbimento di professionisti grazie anche al Dubai Internet City, un vero e proprio parco tecnologico che ha come missione lo sviluppo e l'incremento degli affari delle aziende dell'IT e dell'ITC.

Il DIC, come viene chiamato, costituisce una sorta di "ecosistema economico" a parte per mettere le aziende del web nelle condizioni di usufruire di un network operativo vantaggioso sia dal punto di vista tecnologico sia fiscale-economico. E così si concentrano qui aziende come Microsoft, IBM, Nokia, Oracle, Cisco, Siemens e molti altri, più moltissime startup e migliaia di lavoratori. Tra le figure maggiormente richieste nel settore informatico troviamo:

  • Business Analyst;
  • Data Analyst IT;
  • Support IT;
  • Manager;
  • Esperti Java;
  • Esperti Linux e Oracle.



Come trovare lavoro a Dubai

Le offerte di lavoro a Dubai per gli italiani non mancano. È possibile trovare lavoro anche senza esperienza. Ci sono offerte di lavoro per donne, giovani, adulti, professionisti con laurea, oppure per quanti hanno un diploma e sono alle prime armi. Per avere maggiori chance bisogna arrivare sul posto possedendo già una buona conoscenza della cultura araba e degli elementi fondamentali dell’economia locale.

Un'importante occasione arriva anche dall'Expo Dubai 2020, tante saranno le figure richieste e le offerte di lavoro. Si consiglia di tenere d’occhio il sito ufficiale italiano della manifestazione.

Consigli finali

Come abbiamo visto, Dubai ha molto da offrire per chi sta pensando ad un'esperienza lavorativa all'estero. Lavorare a Dubai, per imprenditori e professionisti significa muoversi in un contesto favorevole per moltissimi aspetti, il più importante dei quali è sicuramente il sistema fiscale. Le opinioni di chi ci è stato sono sempre tutte molto positive.

Per tenervi aggiornati su offerte di lavoro per italiani a Dubai seguite le pagine di Lavorare all’estero oppure scrivete adesso il vostro annuncio di lavoro a Dubai!

Dubai

 

Sezione annunci di lavoro

Annunci di lavoro gratis hanno la durata di 60 giorni, nel caso siate ancora interessati all'annuncio dove essere scritto di nuovo.


  • Lorenzo2020-10-28 15:00:45

    Cerco lavoro
    non ho esperienza in quanto neodiplomato, sarei grato di essere formato sul campo
    Cordiali saluti

  • Gian Luca Giusto2020-10-22 01:01:34

    salve 50 anni molta esperienza di autista specializzato in trasporti 118, emergenze,trasporto disabili, disponibile come autista personale.

  • Gerardo2020-10-09 20:36:08

    Cerco lavoro come Pizzaiolo o Panettiere,ho 17 anni di esperienza nel settore

  • umberto carnevali2020-10-10 03:33:55

    Cerco lavoro come barista, cameriere. Ho molti anni di esperienza

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Dove?

Testo Annuncio