Lavorare all'Estero

Offerte di lavoro all'estero

Lavorare in Spagna: la guida Completa

I vantaggi di lavorare in Spagna

La Spagna è uno dei centri culturali d'Europa, con fantastici collegamenti per affari, viaggi e networking. Rispetto ad altri paesi europei, la penisola iberica è riuscita negli ultimi anni ad uscire dalla crisi economica in maniera più programmata, dando spazio a un certo dinamismo imprenditoriale e varando riforme a favore delle aziende che assumono.

Secondo un sondaggio di HSBC Expat Explorer , la Spagna è il 14° Paese al mondo in cui lavorare come espatriato, la Francia è il 23° , il Regno Unito è il 35° e l'Italia è il 38° . In questo stesso sondaggio, la Spagna si dimostra avere la più alta qualità di vita in Europa, e seconda in assoluto, subito dietro la Nuova Zelanda.

In effetti, la Spagna ottiene ottimi risultati anche nell'indice OCSE Better Life, posizionandosi al di sopra della media europea per l'equilibrio tra vita professionale e vita privata, ad esempio. Merito anche del clima di tipo mediterraneo tra i migliori in Europa, con lunghe stagioni calde che permettono di godersi molto di più il tempo libero dopo il lavoro e incontrare nuove persone.

Il costo della vita e gli stipendi

Il costo della vita in Spagna è inferiore alla media europea, con affitto, cibo e trasporto che costano tutti meno rispetto ad esempio al Regno Unito. Un appartamento con due camere da letto può essere trovato per circa 700 euro (a seconda della posizione e della città), rendendo facile condividere l'alloggio con un amico a un prezzo ragionevole.

Parte del motivo per cui la qualità della vita in Spagna è così alta è dovuta a vacanze eccellenti: la maggior parte di coloro che lavorano in Spagna ottiene circa 36 giorni di ferie all'anno! Una vacanza aggiuntiva aiuta direttamente a ridurre lo stress e consente a coloro che lavorano in Spagna di trascorrere più tempo visitando, rilassarsi e incontrare persone.

I lavoratori guadagnano in media 23.000 euro l’anno. Il salario minimo è di circa 1.000 EUR al mese.

Insomma, non è difficile comprendere perché lavorare in Spagna continua ad essere l'aspirazione di molti italiani. Tanti i nostri connazionali sono soprattutto i giovani che negli scorsi anni hanno deciso di andare a lavorare in Spagna, attratti da un clima umano e sociale, oltre che economico, stimolante e da una comunità accogliente.

Permessi di lavoro in Spagna

I cittadini italiani non hanno bisogno di un vero e proprio permesso di lavoro per lavorare in Spagna. Vi sono però alcune pratiche burocratiche da espletare. Vediamo insieme i principali documenti che servono per lavorare in Spagna.

1. Ottenere un numero di previdenza sociale

La prima cosa di cui tutti hanno bisogno, che siano cittadini dell'UE o meno, è un Número de Seguridad Social. Ciò vi consente di pagare legalmente le vostre tasse in Spagna. Per ottenere un Número de afiliación a la Seguridad Social, dovrete compilare il modulo TA.1 in spagnolo e portarlo all'ufficio locale più vicino del Tesoreria generale della previdenza sociale ( Tesorería General de la Seguridad Social ).

2. NIE: Número de Identidad de Extranjero

Ottenere tutti i documenti necessari per lavorare come cittadino dell'UE è sorprendentemente facile. Tutto si riduce al numero NIE (numero di identificazione del cittadino straniero) . È una sorta di codice fiscale che permette di pagare le tasse e aprire un conto bancario per accreditare lo stipendio. Per ottenerlo serve un'assicurazione sanitaria e almeno una bozza del contratto di lavoro. Potete firmare un contratto senza di esso, ma dovrete averne uno prima del 31 dicembre dell'anno in cui iniziate a lavorare. Il processo per ottenere uno spagnolo NIE numero è una delle cose fondamentali che dovrete fare la prima volta che andrete in Spagna.

Dovrete richiedere un NIE presso la vostra stazione di polizia locale. Per prima cosa, prendete un appuntamento cliccando " Policia " e poi " Certificados UE ". Con voi dovrete portare i seguenti documenti:

  • Conferma dell'orario dell'appuntamento;
  • Il documento d'identità attuale, come un passaporto (originale e una fotocopia);
  • Modulo EX-18 completato (originale e fotocopia);
  • Una copia del contratto di lavoro;
  • Modulo 790 pagamento che autorizza per il NIE (circa 10,71 euro).

3. Apri un conto bancario spagnolo

Potete aprire un conto bancario in Spagna come residente (se hai il tuo NIE) o come non residente. Andate in banca con questi documenti:

  • ID;
  • Prova di indirizzo, ad esempio una bolletta energetica;
  • Prova del reddito, ad esempio un contratto di lavoro o busta paga.

4. Registrati presso il municipio

In spagnolo, questo è noto come Empadronarse. Per ottenere un certificado de empadronamiento, è necessario andare al vostro Ayuntamiento locale, o consiglio comunale, e registrare l'indirizzo in cui vivete. Ancora una volta, avrete bisogno di un documento d'identità, una prova di indirizzo come le bollette, il contratto di vendita o di affitto e il modulo corrispondente per la vostra comunità autonoma, che potete richiedere direttamente all'Ayuntamiento quando arrivate.

Dove trovare lavoro in Spagna?

Ci sono città, come Barcellona e Madrid, o località come Ibiza, Formentera, Isole Baleari, che offrono numerose possibilità di lavorare soprattutto in settori come il turismo e l'informatica. Forse può essere utile sapere che il governo spagnolo ha recentemente varato una riforma del lavoro che, parallelamente ad alcune strette sui licenziamenti e gli indennizzi, ha anche introdotto sgravi fiscali per chi assume. Anche in Spagna il mercato del lavoro è diventato più flessibile e con regole nuove.

Ma, come dicevamo, il settore dell'IT continua a offrire alcune possibilità anche perché vi sono industrie legate alle biotecnologie e alla tecnologia avanzata che restano delle eccellenze spagnole.

➤ Consulta le ultime offerte nell'informatica

Lavorare nel turismo

Il settore turistico resta la punta di diamante dell'economia spagnola, con dati davvero straordinari. Basti pensare che nel 2019 (l’anno pre-Covid) si è toccato il record di 83,7 milioni di turisti stranieri. Si tratta del settimo anno consecutivo di aumento del turismo nel paese. Canarie e Baleari crescono in termini di presenze, non perdono assolutamente colpi Barcellona e Madrid, mentre aumenta l'offerta a prezzi convenienti in città come Siviglia e Valencia.

Insomma lavorare nel turismo in Spagna è sempre possibile: certo i periodi di maggior richiesta di personale sono quelli estivi, ma non si deve dimenticare che la S,/p>pagna resta ai primi posto nelle mete scelte dal turismo internazionale che ha anche un carattere destagionalizzato visitando il paese tutto l'anno.

➤ Vedi le ultime offerte di lavoro in Spagna nella ristorazione

Offerte lavoro a Ibiza

Ibiza è una delle mete turistiche più ambite d’Europa, famosa destinazione estiva per gli amanti della musica dance e club. L’isola fa parte dell’arcipelago spagnolo delle Baleari insieme a Maiorca, Minorca e Formentera. L’economia dell’isola ibizenca si sostiene principalmente col turismo estivo. Gli amanti delle feste vengono qui da tutto il mondo solo per sperimentare la leggendaria vita notturna e come tale è una grande opportunità per ottenere un lavoro a Ibiza.

Si può trovare lavoro all’interno di uno dei club notturni, ma anche in una delle numerose strutture alberghiere che popolano l’isola. Ibiza, infatti, non è solo feste e discoteche. Qui ci sono alcune delle più belle spiagge al mondo che attirano anche famiglie e adulti.

La stagione dei club va dalla fine di maggio all'inizio di ottobre. Ma è consigliabile arrivare prima per assicurarsi un lavoro, sistemarsi ed entrare nel vivo di tutto. Vi consigliamo di andare ad Ibiza già alla fine di aprile / inizio maggio per avere maggiori opportunità di trovare un lavoro.

➤ Vedi le offerte di lavoro a Ibiza

Come trovare lavoro in Spagna: siti e agenzie

Ci sono molte opzioni quando si tratta di lavorare in Spagna come straniero. Uno dei primi posti da cercare è l'elenco delle carenze di posti di lavoro, una lista delle occupazioni più richieste in Spagna e in cui è possibile trovare più facilmente lavoro in Spagna.

Per quanto riguarda la ricerca di offerte di lavoro in Spagna ricordiamo che i giornali che pubblicano maggiori notizie al riguardo sono:

  • Suplemento Mercado de Trabajo;
  • El País;
  • El Mercado de Trabajo;
  • Segundamano.

Ci sono anche molti siti web in cui vale assolutamente la pena fare un giro per controllare le ricerche/offerte di lavoro. Eccone alcuni:

  • www.trabajos.com
  • www.infoempleo.com
  • www.recursoshumanos.net
  • www.mtas.es
  • www.adecco.es
  • www.randstad.es
  • www.acciontrabajo.com
  • www.empleo.paginas-amarillas.es
  • www.oficinaempleo.com
  • www.acciontrabajo.com

Altre fonti per trovare lavoro in Spagna

Un altro sito molto utile da consultare per trovare lavoro in Spagna è quello del Ministero del lavoro, della migrazione e della sicurezza sociale , che copre tutte le informazioni e le procedure per lavorare in Spagna. Il SEPE ( Servicio Público de Empleo Estatal ) è il servizio pubblico nazionale per l'occupazione e qui è possibile trovare informazioni su ricerche di lavoro e offerte di lavoro.

Come fare domanda per un lavoro in Spagna?

Quando si fa domanda per un lavoro in Spagna, è una buona idea scrivere un CV in stile spagnolo. Dovrebbe includere le seguenti informazioni, preferibilmente in questo ordine:

  • Dati anagrafici: nome completo, data di nascita, nazionalità, stato civile, indirizzo, numero di telefono (con prefisso internazionale);
  • Foto (consigliata, ma non obbligatoria);
  • Esperienza lavorativa;
  • Formazione scolastica;
  • La conoscenza delle lingue;
  • Abilità;
  • Altri interessi, rilevanti per la posizione, come patente di guida, disponibilità a trasferirsi, hobby, ecc.

Attenersi a questo formato eviterà sforzi aggiuntivi da parte dei reclutatori e darà alla vostra domanda maggiori chance. Assicuratevi di adattare il vostro CV all'offerta di lavoro per mostrare al meglio le vostre qualifiche.

Le lingue sono molto apprezzate nel mercato del lavoro spagnolo, quindi meglio evidenziarle. È infine una buona idea scrivere il vostro curriculum in lingua spagnola in modo che la barriera linguistica non ostacoli le vostre possibilità.

Conclusioni

Un consiglio prima di decidere di trasferirvi e lavorare in Spagna è come sempre quello di visitare il paese, magari concedersi una piccola vacanza, per capire se questo è il posto giusto dove vivere e lavorare.

Per tenervi aggiornati su tutte le offerte di lavoro per italiani in Spagna seguite le pagine di Lavorare all’estero oppure scrivete adesso il vostro annuncio di lavoro per la Spagna!

Spagna

 

Scrivi il tuo annuncio di lavoro in Spagna

Sezione annunci di lavoro

Annunci di lavoro gratis hanno la durata di 60 giorni, nel caso siate ancora interessati all'annuncio dove essere scritto di nuovo.


L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Dove?

Testo Annuncio