Lavorare a Facebook

Lavorare all'estero

Informazioni utili sulle opportunità di lavoro in Facebook

facebook

Lavorare a Facebook

Una società nata quasi per gioco e ormai diventata quasi uno stile di vita. Milioni di utenti in tutto il mondo e sempre alla ricerca di nuovi collaboratori

Un pò di storia

Sito fondato dall'ormai celeberrimo Mark Zuckerberg, Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Highes. Nato inizialmente per gli studenti di Harvard, si allargò poi a quelli della Ivi League, della Stanford e di altre scuole di Boston. Ora è un vero fenomeno che ha rivoluzionato (secondo molti in peggio) la comunicazione. Ciò che è certo è che ormai è diventato strumento anche di lavoro per singoli e aziende, al punto tale che sono nate nuove figure professionali come l'esperto di social marketing. In fondo si è tratta di un'idea abbastanza semplice: quella di connettere gli utenti e di metterli in condizione di scambiarsi foto, opinioni, di creare gruppi, pagine aziendali, condividere interessi e molto altro. Come tutto ciò che viaggia in rete e che della rete fa un mezzo, anche Facebook non è esente da abusi e storture. Ma questo, si sa, dipende sempre dall'uso che ne viene fatto.
Nel 2012 la società viene anche collocata in borsa. In ogni caso si tratta di un'azienda di successo che, in pochi anni, diventa anche un fenomeno di mercato.

Partner importanti

Nel 2007 è addirittura Microsoft ad accorgersi di quanto possa fare gola questa azienda; con una cifra di quasi 240 milioni di dollari ne acquista l'1,6% delle quote. Gli affari vanno bene al punto che nel 2009 il bilancio è in positivo. Nel 2010 il suo valore è stimato in 41 miliardi di dollari, terzo solo a Google e Amazon. Nel 2011 sarà addirittura la famosa e famigerata Goldman Sachs a investire in Facebook qualcosa come 450 milioni di dollari. Ma anche Facebook fa acquisti: nell'aprile del 2012 acquisterà Instagram, un programma di condivisione di foto.

Gratuito

Nonostante periodicamente si diffondano voci riguardo al fatto che Facebook diventerà a pagamento, per ora la registrazione continua ad essere gratuita. L'azienda trae guadagno dalla pubblicità delle aziende e di chi vuole espandere e rendere più visibile le pagine aziendali. Certo, qualche cosa bisogna pur "pagare" e, in tal senso, non sono poche le critiche che arrivano da più parti rispetto a modalità non proprio rispettose della privacy degli utenti. Ma è anche vero che in rete ormai di privato c'è ben poco.

Luogo di lavoro

Trattandosi di un vero colosso Facebook è anche un luogo di lavoro che, per la sua complessità, si avvale di moltissime figure professionali in tutte le sue sedi, ormai sparse in tutto il mondo, da Londra a Dublino, dalla Francia a New York. Tante le aree di lavoro che comprendono il marketing, lo sviluppo di software, il design e molto altro. Bisogna anche dire che lavorare a Facebook richiede competenze piuttosto qualificate e (per tutti) una perfetta conoscenza della lingua inglese, sia parlata sia scritta. C'è un solo modo per inviare la propria candidatura e è quello di accedere al sito www.facebook.com/careers. Bisogna compilare il form e allegare il curriculum.


Scrivici se hai domande o commenti su questa pagina

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento