Lavorare alle Canarie

Lavorare all'estero

Informazioni utili sulle Canarie ed offerte di lavoro all'estero

isole canarie

Lavorare alle Canarie: i settori al top e i motivi di una scelta

Sistema Fiscale Mercato e Lavoro Commenti

In questo articolo dedicato al tema "lavorare alle Canarie" cercheremo di spiegare quali sono i settori al top e i motivi di una scelta, per molti italiani, affascinante e interessante

Fattori di forza

Lavorare alle Canarie è l’aspirazione di molti italiani. Per questo motivo cercheremo di spiegare i settori al top dal punto di vista lavorativo e i motivi di una scelta che sta riguardando, soprattutto, persone desiderose di crearsi una propria impresa. Perché, in effetti, alle Canarie, la maggior parte delle persone va non per trovare un lavoro da dipendente ma, soprattutto, per crearsi qualcosa di proprio. Comunque, almeno in alcuni settori, come il turismo e tutto l’indotto, le occasioni di lavoro non mancano.

Per capire perché lavorare alle Canarie sta diventando l’aspirazione di molti, dipendenti o piccoli imprenditori, è bene partire da un elemento fondamentale che è rappresentato dalla sua stabilità politica. Stabilità che si traduce in un clima meno incerto dal punto di vista economico e lavorativo. Le Canarie, pur essendo parte della Spagna, hanno una autonomia marcatissima, e non solo dal punto di vista culturale. Infatti è dal 1982 che esiste la Comunità Autonoma delle Canarie. Il che vuol dire che per molte questioni la politica è attuata da un governo e da un parlamento locali. Senza entrare troppo nel tecnico è chiaro quanto questa autonomia abbia contribuito a creare un clima economico intraprendente e, soprattutto, attrattivo per molti investimenti. Cosa questa che ha aiutato le Canarie a vivere con meno stress economico la crisi che ha coinvolto il resto della Spagna.

Sistema fiscale

Tra i motivi che più contribuiscono a spingere molti a voler lavorare alle Canarie vi è, sicuramente, il suo sistema fiscale. Diciamolo chiaramente: non si tratta di fare i furbi, è solo che un sistema fiscale snello e più “leggero” facilita gli investimenti e, conseguentemente, il lavoro e l’occupazione. Il regime fiscale delle Canarie ha consentito all’arcipelago di godere di condizioni favorevoli grazie ad una serie di incentivi fiscali per chi fa impresa. Oltre alle Zone Franche, con tutti i vantaggi che queste godono, alle Canarie non si applica l’IVA comunitaria, sostituita dall’IGIC che, assimilabile all’IVA come regole, ha però aliquote decisamente più basse. Un sistema fiscale dunque non solo molto più snello ma anche conveniente: basti pensare all’imposizione fiscale indiretta che alle Canarie è su un’aliquota del 5%.

Legato al sistema fiscale vi è, in un certo senso, il sistema finanziario e bancario. Ora, è vero che al giorno d’oggi le banche non godono di molta simpatia. Ma è pur vero che un sistema bancario e finanziario sono partner indispensabili per chi investe e lavora alle Canarie. Alle Canarie sono presenti le sedi e le succursali delle maggiori banche internazionali e hanno comunque una buona capitalizzazione di risparmio. Le Canarie, infatti sono la regione iberica con il tasso di risparmio pro-capite più alto.

Mercato in espansione e lavoro

Se si vuole parlare di un argomento come “lavorare alle Canarie” è importante, comunque si voglia lavorare nell’arcipelago, sapere che qui c’è un mercato locale in crescita e in espansione grazie soprattutto al turismo, vera forza economica propulsiva anche su tutto l’indotto rappresentato, per esempio, dal settore immobiliare. Questa espansione e tutto il potenziale che ne consegue è, in molta parte, dovuto anche all’eccellente sistema di infrastrutture, altro settore fondamentale per economia e investimenti (e quindi lavoro). Porti e aeroporti, uniti alla ubicazione geograficamente strategica, fanno delle Canarie un crocevia importantissimo per il commercio intercontinentale.

Ma tra i motivi di forza delle Canarie, anche dal punto di vista lavorativo, vi è la sua politica di investimenti su ricerca e sviluppo. Ebbene sì, negli ultimi anni sono state proprio le Canarie, tra tutte le regioni spagnole, a investire maggiormente proprio in questi settori. Molti e prestigiosi sono i centri universitari e i centri di ricerca, che sono anche ambiti dal punto di vista lavorativo. Tra i maggiori ricordiamo:

  • Istituto Tecnologico della Canarie
  • Istituto di Astrofisica delle Canarie
  • Istituto Universitario di Microelettronica Applicata
  • Istituto Canario di Scienze Marine

Non solo turismo

Lavorare alle Canarie significa, ancora per molti, lavorare nel turismo. E questo è sicuramente vero. Ma la forza dell’arcipelago è quella di aver dato vita a programmi di sviluppo per diversificare la sua economia e le sue opportunità di lavoro. Se è vero che turismo ed edilizia sono, attualmente, i motori economici dell’arcipelago, è altrettanto vero che le Canarie stanno sempre più diventando una vera e propria piattaforma logistica per l’Europa che ne fanno anche un punto di partenza per commerci e trading verso altri mercati. Anche per questo stanno crescendo le richieste di professionisti sia della logistica sia della finanza.

Nell’ambito di questa politica di diversificazione economica, si stanno creando sempre più progetti (con ricadute occupazionali) in questi settori:

  • biotecnologico
  • automazione e robotica
  • nanotecnologia
  • informatica e ITC
  • tutela ambientale e energie alternative


Scrivici se hai domande o commenti su questa pagina

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento